Categorie
Consulenze

8 sfumature di musa – breve corso di sopravvivenza per muse (5)

Rohöl – compagnie Zirkus Morsa cirque contemporain

Continuiamo.

D) Il piccolo compendio di sopravvivenza.

10) “Mi ha detto un mucchio di bugie.”
BUGIE IN ENRATA: diciamolo, sono tante.
Del tutto comprensibile, sia chiaro, cosa non farebbe l’Artista per avvicinarsi all’immagine ideale che ci ha acchiappate? Di tutto. Sì. Anche qualcosa di più. Ah, umana debolezza!
La tentazione è fortissima ed è semplice mettere in atto il castello di parole e fantasie. La casistica continuamente offre le più belle e immaginifiche trasfigurazioni; sarebbe facile ingentilire il testo riportandone alcune, ma no, ognuna pensi alla propria esperienza, c’è di sicuro ottimo materiale per ridere diversi minuti. Ovvio, non c’è riso se la situazione è in corso (permane un simpatico misto di sconforto e incazzatura rivolto alternativamente a sé o all’Artista.).
Quindi, Signore, abituatevi ad applicare la TARA! Non incolpatelo ripetutamente, è inutile. Vi ha detto di essere un figo pazzesco? TARA! Di essere solo? TARA! Di amare unicamente voi? TARA! Di essere ricchissimo? TARA!
La tara è indispensabile, ma non risolve, soprattutto nel caso in cui lui vi abbia davvero sommerse di balle, così tante da rendere impossibile il denudarsi di fronte ai vostri complici occhi.
E quindi?
E quindi il rischio sostituzione di persona è dietro l’angolo. Terribile, lo so, ma Cyrano è un classico sempre attuale.
Esiste un’alternativa?
La buona notizia è che l’alternativa esiste e si chiama spoglia la cipolla. Sì, si piange e non si sa dove si va a finire a forza di togliere e pulire, ma… non eravate interessate al suo cuore?

11) “Gli ho detto un mucchio di bugie.”
BUGIE IN USCITA: diciamolo, sono tante.
Del tutto comprensibile, sia chiaro, cosa non fareste per avvicinarvi all’immagine ideale in chi avete acchiappato? Di tutto. Sì. Anche qualcosa di più. Ah, umana debolezza!
La tentazione è fortissima ed è semplice mettere in atto il castello di parole e fantasie. (Questo incipit è praticamente identico a quello del punto precedente: è vero, non ho fatto distinzioni.)
E adesso?
Adesso sono “cazzi amari” (ringraziamo, per il prestito del modo di dire, il M.R.D.F.M.R. o Movimento di Riconoscimento Dignità alle Frasi dalla Miglior Resa). Ben dice chi sostiene che la verità paghi sempre: è una bugia anche questa. La verità paga in casi eccezionali e non subito, ma a 30/60/90 giorni, come foste una fattura.
Sono sicura di essere il caso eccezionale, tutto sommato sono addirittura piacente.
Attenzione! Non sottovalutate mai la vostra peggiore antagonista: voi, nella sua testa!
Nei mesi son successe cose, vi ha attribuito vezzi, gesti, modi d’essere e di fare… ABITI! Ok, anche mugolii, abilità amatorie, frasario e di sicuro non ha visualizzato la cellulite. Per lui sarà comunque dura.
E quindi?
E quindi lo si prepara. E poi, è il caso di ricordarglielo, non aveva chiuso con il passato? Ecco, fategli includere anche il vostro passato prossimo.

IL CONSIGLIO IN PIÙ

Quando il giorno verrà, regalatevi reciprocamente l’elenco delle balle profuse. Vi hanno detto che non si fa? Che guai ad ammettere? Ok, mi contraddico, ebbene mi contraddico: la verità paga, più o meno, sempre.

continua…

le puntate precedenti

Categorie
racconti racconti a puntate

La perpetua – la colonna sonora

I VIDEO MUSICALI SONO STATI UNA PARTE INTEGRANTE DELLA STORIA. LI RACCOLGO QUI, SE QUALCUNO VUOLE GODERSELI SENZA GIRONZOLARE TROPPO PER IL BLOG. BUONA VISIONE E BUON ASCOLTO.

(PER CHI VOLESSE FARSI UN’IMMERSIONE NELLO SCOPPIETTANTE MONDO DELLA PERPETUA, QUI È DOVE TUTTO È NATO.)

Nick Cause – Belladonna of Sadness
Depeche Mode –Heaven
LUCIANO PAVAROTTI – Pagliacci
Brunori Sas – Il mondo si divide
Melga – Dicono che sono pazzo
BRUNO MARS – Grenade
Canzoniere Grecanico Salentino – Taranta
BellyActing “O’ Sarracino” –Rivali in Amore
Daniele Vit – Non ti credo più
MIMOSA – Terza Guerra
AC/DC – Hells Bells
Annibale – Liberami
Sara Lyn performs Tribal Fusion Belly Dance in FISSION
ABBA – Cassandra
BARBARA HANNINGAN & GSO – MYSTERIES OF THE MACABRE

Categorie
Argomentario partnership

Buon Anno!

È CON UN CERTO RITARDO, MA PER NON PERDERE ENTUSIASMO, ECCO COME HO INTENZIONE DI CONCRETIZZARE I MIEI AUGURI PER L’ANNO PRESENTE:

AUGURI DI IMMAGINI EMOZIONALI

Scatto di @didiluce photo blog (qui la serie)

AUGURI DI IMMAGINI ENERGETICHE E MISTERIOSOFICHE

(b)ananartista® SBUFFMy Prophecy for 2021
Watch carefully because this is what is going to happen.

(2021 साठीची माझी भविष्यवाणी – իմ մարգարեությունը 2021 թ – 2021 এর জন্য আমার ভবিষ্যদ্বাণী – 我對2021年的預言 – jóslatom 2021-re – 2021 ലെ എന്റെ പ്രവചനം – мое пророчество на 2021 год – ramalan saya untuk tahun 2021 – ჩემი წინასწარმეტყველება 2021 წლისთვის)

AUGURI DI IMMAGINI GRINTOSE

AUGURI DI IMMAGINI POETICHE

Tavola di ALDO TERMINIELLO alias QinAode (qui la storia a disegni)

AUGURI DI IMMAGINI RICONCILIANTI

Fotografie di MANUEL CHIACCHIARARELLI (qui Landscapes)

AUGURI DI IMMAGINI EROTICHE

Immagine di Andream2016 (qui la splendida serie completa di nuove Sante in caso di bisogno) ANDREA ha predisposto la possibilità di scaricare un suo fantastico calendario 2021 e un suo secondo fantastico calendario 2021 (ATTENZIONE – CONTENUTO PIÙ CHE ESPLICITO)

Categorie
racconti racconti brevi

Schiare idee

– Dove vai adesso?

– Esco.

– Sì, ma dove?

– Non si capisce?

– No!

– Da quanto conviviamo?

– Non fare così…

– Non pormi domande inutili allora.

– Non sono inutili!

– Stiamo già litigando?

– No!

– E invece sì!

– No…

– E prima? Cosa stavamo mettendo in scena?

– Una litigata ma abbiamo smesso 4 minuti fa.

– Non me ne sono accorta.

– Sì invece, avevamo anche finito.

– Ma sei sicuro?

– Certo!

– Ah, ok.

– Me lo dici dove stai andando con la sedia?

– Vedi che vuoi continuare a litigare?

– No!

– Prendo le palline da tennis, devo comunque schiarirmi le idee.

– E la sedia.

– Cosa.

– Le palline da tennis e la sedia.

– Vedi? Dovresti conoscermi, dovresti! Vado!

– Mi dici almeno il paesaggio geologico?

– Stagno!

– (Ok, stagno…)

Let them come – di Neta Oren

Categorie
Consulenze

UN APPROCCIO SCIENTIFICO ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI COMUNI: LO SPOGLIATOIO MASCHILE (3)

Questo importantissimo documento audiovisivo, fornitomi da zipgong, è stato volutamente escluso per il suo potere destabilizzante. Si è privilegiato lo studio nella sua strutturazione al fine di giungere metodologicamente al rasserenante risultato atteso… Ci si avvicina pericolosamente a un altro luogo comune.

Categorie
Argomentario

Il ritorno del fanciullino, a 70 anni e più!

Ok, non ho una gran prossimità con l’età del titolo, se non parentale, ma oggi mi sento in forma. Mi sento lo STATO!

Avere 70 anni e più ed essere trattati come fanciullini può essere poetico e lusinghiero, ma…

Io, Stato, del fanciullino ci faccio quel che voglio! Eccheccazzo!

  1. Intanto lo chiudo in casa (che se no si ammala, e mi riempie strutture sanitarie che i miei amministratori non hanno ampliato e messo a norma negli anni passati, lasciando spazio ai privati di organizzarsi prima di me – ah, questo è il vero motivo della limitazione della libertà personale, conseguente anche all’idea di stiparci tutti sui mezzi pubblici – la logica non deve per forza essere intesa.).
  2. Poi dico che è nel suo bene e in modo paternalistico decido della Sua salute (oh, l’habeas corpus… e la carcerazione preventiva ai domiciliari).
  3. Poi dico che non è vero che mi sto comportando come una dittatura fascista in fatto di libertà e diritti fondamentali1 (vedi nota a piè di pagina).
  4. Poi dico a tutti con tanta forza e su tutti i media che sono improduttivi e inutili, alla faccia dei diritti soggettivi assoluti (ma guarda caso sono anche i veri detentori di tanta ricchezza economica del Paese).
  5. Poi gli scaglio addosso l’opinione pubblica (individuando il capro espiatorio il gioco è fatto: divide et impera!).
  6. Poi faccio vergognare figli e nipoti e li costringo a scindere, in famiglia, gli interessi degli uni dagli interessi degli altri (irrobustiamo il conflitto generazionale già in atto!).
  7. Creerò accessi agevolati in casafamiglia e R.S.A (ospizio, baby).
  8. Appena saranno ben rosolati deciderò di affidar loro un Tutor (che son pieno e non so più dove piazzarli se non c’è lavoro) per amministrarne i risparmi (oh, ci sarà da litigare con gli Enti Religiosi, ma ce ne sarà un po’ per tutti di quei favolosi quattrini accumulati grazie agli anni d’oro della ripresa economica italiana! Gnam!).
  9. Moriranno di depressione o cattiva sanità? Nessuna cerimonia pubblica per gli untori del Paese. E avanti i prossimi… i 60enni!!!
I VECI NON HANNO PAURAAndrea Pennacchi

1– “…Nell’evoluzione storica, successivamente ad una prima fase in cui, pur in presenza di interpretazioni spesso restrittive delle libertà, si registra un sostanziale equilibrio tra principi garantisti e statualisti, si afferma, con la dittatura fascista, una concezione funzionale dei diritti che, senza procedere alla loro negazione, ne limita profondamente la portata, subordinandoli ai superiori interessi della nazione. …” fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Libert%C3%A0_e_diritti_fondamentali

Categorie
Argomentario

Caldo, pulizie e ricerca di ritmi

Ritmi.

Quelli nuovi. Quelli dal silenzio.

Mica facile!

Non impossibile.

(buona visione)

Stomp in versione relax.

Ok, poi ci sono i vicini che ci mettono del loro…

Stomp in versione relax.

Categorie
Argomentario

Buona l’ultima!

Bene, questo è l’ultimo tentativo: proverò, Signore e Signori, a cercare di passare un’informazione senza generare il sospetto (anche lecito) che possa trattarsi di un falso.

Ringrazio tutte e tutti per avermi invitata all’attenzione, sprone che mi ha permesso di rintracciare questo documento video e di spogliare di salgariane tinte (purtroppo) l’articolo precedente.

La dialettica sull’argomento si è incagliata sui termini di un dualismo vero/falso avvelenato sia da verità non vere che da falsità non false. Con la partizione del campo e gli attori in gioco diventa difficile cercare di approfondire. Auguro che ci si possa ancora provare.

Non sono amante di iniziative partitiche, ma ciò che ne è uscito è comunque degno di interesse.

Qui sotto metto il link al lavoro della commissione parlamentare dalla quale sono nate le esigenze di approfondimento in merito alla tossicità di alcuni vaccini.

Categorie
racconti regaloni

Come quelli veri

Finalmente ci siamo riusciti!

A far cosa?

A portare su queste pagine la lettura di Alberto Bertow Marabello di Lei sulle tue dita, diventato per l’occasione Lei su i tuoi diti.

Visto!

Non quel video là, con la bella dedica d’accompagnamento, questo qua, che è quello originale, alla velocità giusta, nel quale si coglie la profondità del testo, la drammaticità intrinseca, il turbamento e, non ultima, l’interpretazione sentita e sofferta dell’attore (veneto l’attore, sì, veneto è veneto).

Come quelli veri?

Come quelli veri!

LEI SU I TUOI DITI – Dal suo canale youtube