Categorie
partnership

Un ultraCOSO parlante!

TUTTO ACCADE
E COSÌ DEL NULLA.

endorsum

Ormai siamo quasi in grado di poter individuare delle tipologie di ultracorpi!

Quella scoperta da Adriano è sicuramente inquietante…


Autore: Adriano

TechLab – L’ultracoso parlante.

Al TechLab il lavoro non finisce mai, e a volte possono succedere cose incredibili.

L’altro giorno, ad esempio, rovistando nello scatolone degli aggeggi in cerca di una crimpatrice, spunta fuori all’improvviso un essere inquietante.

e anche parlante!

Dice di chiamarsi Signor Calzino e quindi anche noi lo chiameremo così.

Il Signor Calzino è un essere abbastanza strano e altamente logorroico, non sta zitto un attimo, e sospettiamo che sia proprio quella la sua arma segreta, sfinire con le chiacchiere come la peggiore delle pettegole nostrane.

Abbiamo anche scoperto che gli piacciono le patate, e su questo ci troviamo tutti abbastanza in sintonia visto che abbiamo la stessa passione…

Tra una chiacchiera e una patata, il Signor Calzino sarà la nostra arma per scovare i suoi simili, e se ce lo giochiamo bene diventerà il nostro alleato. L’unica difficoltà sarà nel riuscire a farlo stare zitto il tempo necessario per non farsi scoprire da nessuno, ma abbiamo fiducia di riuscirci.

VINCEREMO!

Il Signor Calzino è un essere […]

TechLab – L’ultracoso parlante. — L’angolo del Dottor Divago

VINCEREMO!!!
E VINCEROMOLO!
(“Remo ha detto che non può più” come disse il Dottor Divago)


CI SONO:

ALEMARCOTTI
ADRIANO
SILVIA
GIANNID
TONY PASTEL
ANDREAM2016
ANTARTICA
RAFFA
SILVIATICO
DEBOROH SENSITIVESON
VIKTOR SPIDER
LA PASTEL GRIS
ILNOIRE
BD
ALESSANDRO GIANESINI
KIKKAKONEKKA
ALIDADA
GRAVANTES
YLENIAELY
SARA PROVASI
ROBERT C DAY
CARASSIUS AURATUS
ARCADIO LUME
EVAPORATA
MALINCONICA SORRIDENTE

ANONIMA/O
@DRACONIDE
GIUSEPPE LA MURA
e, per gentile intercessione di Silvia (“Ok supergirl con i suoi ha detto che ci sta!”), loro:

Musalogia!

Categorie
partnership

Ultracorpi in ufficio: la vendetta!

TUTTO ACCADE
E COSÌ DEL NULLA.

endorsum

L’evoluzione della specie? La loro di sicuro!

Grazie a Kikkakonekka e alla sua capacità indagativa!


Autore: Kikkakonekka

Ultracorpi in ufficio: la vendetta

Sembravano innocui.
Incapaci di fare qualsiasi cosa.
Impassibili.
Con una sola espressione dipinta sul volto.

Immagine di Kikkakonekka

Ed invece…

Immagine di Kikkakonekka
Immagine di Kikkakonekka
Immagine di Kikkakonekka

Ed invece…

Ultracorpi in ufficio: la vendetta — Non sono ipocondriaco

VINCEREMO!!!
E VINCEROMOLO!
(“Remo ha detto che non può più” come disse il Dottor Divago)


CI SONO:

ALEMARCOTTI
ADRIANO
SILVIA
GIANNID
TONY PASTEL
ANDREAM2016
ANTARTICA
RAFFA
SILVIATICO
DEBOROH SENSITIVESON
VIKTOR SPIDER
LA PASTEL GRIS
ILNOIRE
BD
ALESSANDRO GIANESINI
KIKKAKONEKKA
ALIDADA
GRAVANTES
YLENIAELY
SARA PROVASI
ROBERT C DAY
CARASSIUS AURATUS
ARCADIO LUME
EVAPORATA
MALINCONICA SORRIDENTE

ANONIMA/O
@DRACONIDE
GIUSEPPE LA MURA
e, per gentile intercessione di Silvia (“Ok supergirl con i suoi ha detto che ci sta!”), loro:

Musalogia!

Categorie
partnership

Ultracorpi d’ufficio verso ultracorpo domestico!

TUTTO ACCADE
E COSÌ DEL NULLA.

endorsum

Succedono cose!

Kikkakonekka, durante la sua pausa pranzo (grazie per aver sacrificato il pranzo!), stava dando un’occhiata al mio sito e.

E gli è caduto l’occhio!

Foto di Kikkakonekka

Ormai sono ovunque. Mai abbassare la guardia.

Ultracorpi in ufficio — Non sono ipocondriaco

Cosa stanno facendo?
A chi stanno mandando il loro messaggio in codice?

Sta di fatto che la giornata di Kikkakonekka ha preso una svolta inquietante e l’ha costretto a manifestare i suoi timori (leciti!).

Non ho potuto che raccogliere il grido d’aiuto e cercare di analizzare la situazione. Ma non da sola!

immagine endorsum

IO – Allora, che succede?
MINI ULTRACORPO DOMESTICO – È per me.
IO – Come è per te?
MINI ULTRACORPO DOMESTICO – Sì, è un messaggio per me.

Cosa gli stanno dicendo?
E quale sarà la sua reazione?


VINCEREMO!!!
E VINCEROMOLO!
(“Remo ha detto che non può più” come disse il Dottor Divago)


CI SONO:

ALEMARCOTTI
ADRIANO
SILVIA
GIANNID
TONY PASTEL
ANDREAM2016
ANTARTICA
RAFFA
SILVIATICO
DEBOROH SENSITIVESON
VIKTOR SPIDER
LA PASTEL GRIS
ILNOIRE
BD
ALESSANDRO GIANESINI
KIKKAKONEKKA
ALIDADA
GRAVANTES
YLENIAELY
SARA PROVASI
ROBERT C DAY
CARASSIUS AURATUS
ARCADIO LUME
EVAPORATA
MALINCONICA SORRIDENTE

ANONIMA/O
@DRACONIDE
GIUSEPPE LA MURA
e, per gentile intercessione di Silvia (“Ok supergirl con i suoi ha detto che ci sta!”), loro:

Musalogia!

Categorie
partnership

Bollettino Osservatorio Invasione Ultracorpi – N° 12/2021

TUTTO ACCADE
E COSÌ DEL NULLA.

endorsum

Mentre rincorrevo per casa Il Mini Ultracorpo Domestico, sono successe cose.
Non pensate che l’attività si sia spenta! Qui tutto procede, sottotraccia, ma procede.

1

IL PENSATOIO STA CERCANDO SEGNI DI PRESENZE IN EPOCHE LONTANE, GRAZIE A LUISA ZAMBROTTA!

2

L’ATTIVITÀ DELL’OSSERVATORIO È COMUNQUE INARRESTABILE:
BD HA UN INQUIETANTE INCONTRO NOTTURNO.
– CONTINUANO GLI INCONTRI CASUALI CON FORME IBRIDE, COME È ACCADUTO A EVAPORATA.
MUSASHI HA FOTOGRAFATO UN ULTRANANETTO!
GIUSEPPA LA MURA HA INDIVIDUATO UN ULTRACORPO DOMESTICO ESPERTO IN OSSERVAZIONI…
ALIDADA CONTINUA IMPERTERRITA A CERCARE SUL TERRITORIO TRACCE DI PRESENZA, TROVANDOLE ANCHE QUANDO NON VUOLE!
ALEMARCOTTI RIPRENDE, RIPRENDE, RIPRENDE TUTTO!

INIZIAMO!


Autrice: LUISA ZAMBROTTA

The First Man on TV

(immagine presa da qui)
Perché ci si può anche chiedere se il primo umano fosse davvero Umano…

Autrice: BD

E nel cuore della notte… guarda un po’? É pure minacciosa! Colpa tua! (foto di BD)

Autrice: Evaporata

Va’ che bell’incontro

Lui è molto più di un ultracorpo, è un ultra bruco!

Ieri pomeriggio in Altacollina ho scambiato due chiacchiere con Messer Bruco dal pelo giallo, un tipetto molto carino Eccoci qua

Va’ che bell’incontro — Evaporata

Autore: Musashi

Sono tra di noi

ARTICOLO PROTETTO: CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA E DIGITA IN MAIUSCOLO LA PAROLA NANETTO.


Autore: Giuseppe La Mura

Ha guardato con un nuovo sguardo ciò che ha sulla scrivania…


Autrice: Alidada

Luminarie moderne

..e il chiocciolone in primo piano (foto di Alidada)

[Pontedera (Pi) la luminaria] ..e il chiocciolone in primo piano Comunque sia anche le luminarie natalizie sono originali a Pontedera, dai su… A dire il vero fanno un po’ l’effetto night club, ma che ci vuoi fare, tempi moderni Tutto questo può sembrare un po’ trash, ma sta per arrivare il Natale, siamo buoni… evviva […]

Luminarie moderne — uno spicchio di cielo

Autrice: ALEMARCOTTI

Messaggi subliminali del tipo “anche se aprite gli occhi… ah ah ah!” (foto di AleMarcotti)
Ultracorpo minaccioso! (foto di AleMarcotti)
Ultracorpo confuso o in modalità GUERRIGLIA!(foto di AleMarcotti)

VINCEREMO!!!
E VINCEROMOLO!
(“Remo ha detto che non può più”come disse il Dottor Divago)


CI SONO:

ALEMARCOTTI
ADRIANO
SILVIA
GIANNID
TONY PASTEL
ANDREAM2016
ANTARTICA
RAFFA
SILVIATICO
DEBOROH SENSITIVESON
VIKTOR SPIDER
LA PASTEL GRIS
ILNOIRE
BD
ALESSANDRO GIANESINI
KIKKAKONEKKA
ALIDADA
GRAVANTES
YLENIAELY
SARA PROVASI
ROBERT C DAY
CARASSIUS AURATUS
ARCADIO LUME
EVAPORATA
MALINCONICA SORRIDENTE

ANONIMA/O
@DRACONIDE
GIUSEPPE LA MURA
e, per gentile intercessione di Silvia (“Ok supergirl con i suoi ha detto che ci sta!”), loro:
Categorie
partnership racconti racconti a puntate

Tutte le fini (Story-Lenny!)

Bulb Boy (immagine presa da qui)
Ci siamo, le fini son giunte…
Sono tante e bellissime!!!
Ognuno può scegliere la propria, quella che sente più vicina.
Io le amo tutte-tutte e ringrazio chi ha partecipato a questa avventura!
Presto produrrò la resa ultima dello Story-Lenny, nel frattempo buone letture!
(Non c’è una data di scadenza, i finali sono aggiungibili, per chi desiderasse proporne altri.)
Buon divertimento!

(STORY-LENNY CONTINUA A ESSERE UN TESTO MANIPOLABILE DAL LETTORE, SIA NELLA SINGOLA PUNTATA CHE NELLA TRAMA COMPLESSIVA, A PIACERE.)

BREVE RIASSUNTO
Il Narratore irrompe nella quotidianità di un suo personaggio: Cara. Considerandola una propria creatura, assume l’atteggiamento di un Creatore Onnipotente. Cara reagisce e resiste, ha una vita e in essa è presente Lenny.
Il Narratore, invaghito, alterna seduzione e irrispettoso interventismo per costringerla a lasciare Lenny e dedicarsi a lui soltanto.
Lenny ha però raggiunto la maturità dell’eroe e, con uno stratagemma, va a riprendersi Cara, portandola via dall’appartamento.
Il Narratore resta in casa di Cara solo e sconsolato.


Ringrazio (in ordine di apparizione) brunonavoni, Yleniaely, andream2016, Ettore Massarese (fu Franz), raccoltaedifferenziata, Nonna Pitilla, Marco, Sara Provasi, Adriano, Alidada, eleonorabergonti, Evaporata, Giuseppe La Mura, ArcadioLume, Alessandro Gianesini, ivano f !!!


I FINALI POSSIBILI

Finale A

gioco di specchi in cui anche il narratore è narrato…

ArcadioLume (ore 15:30 del 27/9/2021)

Finale B

Silenzio. Poi un canto in lontananza che si avvicina sempre di più alla porta. Odore di incenso e fumo provenire dalla fessura sotto la porta.

Chi è? Quali personaggi staranno arrivando e a chi farò fare il MIO racconto?

Non distinguo bene le parole ma sembrano in una lingua strana, forse antica. Latino. Sembra latino. Non ne sono sicuro, ma delle lingue che conosco, questa non mi risulta familiare. Ci sarà sempre tempo per indagare, o per farmelo dire.

Ancora silenzio.

I passi, che prima si udivano sotto il canto di tante voci, si sono fermati improvvisamente insieme ad esso. Passano secondi interminabili, rotti soltanto dal movimento della maniglia della porta con un cigolio familiare.

La porta si apre piano con movimento diffidente. Una donna non più giovane ma vestita elegante entra dentro per vedere chi ci possa essere dentro l’appartamento.

È Jane Fonda.

Si ferma al centro della stanza muovendo la testa in ogni angolo per scrutare il posto dov’è entrata, domandandosi cosa ci facesse lì e perché. Non mi sembra vero che sia lei, e controllo e ricontrollo per vedere se sia vera o è solo una mia allucinazione dovuta alla mancanza di colei che c’era prima.

La guardo ancora a mia volta. Non ho più dubbi.

Ciao, cara…

Adriano (ore 17:30 del 27/9/2021) – Piace a ivano f

Finale C

Un asteroide colpisce il mondo e muoiono tutti.

Alessandro Gianesini (ore 6:30 del 28/9/2021) – Piace a Tony Pastel

Finale D

Cara mentre si trova ad una festa al ristorante insieme alle sue amiche, intravede Lenny in compagnia di un’altra ragazza e con grande tristezza, si rende conto che lui la tradisce. Cara ferita nei suoi sentimenti, scoppia in lacrime e si allontana in auto lasciando il locale e rientra a casa. Si dirige tremante verso la sua camera e si butta sul letto piangendo a dirotto. Il narratore, nel frattempo lontano da casa, percepisce il dolore di Cara e decide, mosso dai suoi sentimenti nei confronti della ragazza, di ritornare da lei e si materializza nuovamente a casa di Cara.

Nuovamente al suo fianco, resta in silenzio per osservarla, non sopporta di vederla piangere .

« Mia Cara sono tornato da te. Sapevo che Lenny non era sincero nei tuoi confronti… l’ho sempre saputo, è per questo che cercavo di allontanarti da lui, ma tu ingenua e innamorata com’eri, non te ne rendevi conto. Il mio amore per te è più forte del rancore, non ti abbandonerò mai a differenza di Lenny…»

Cara riconosce quella voce così profonda e calda, autoritaria ma accogliente, si volta di scatto. Il narratore è nuovamente al suo fianco.

« Sei tornato… dopo tutto quello che ti ho fatto senti ancora dei sentimenti per me…» sussurra in un filo di voce roca dal pianto.

« Non ho il coraggio di abbandonarti, ti amo perdutamente nonostante tutto e se mi permetti un consiglio, non devi piangere per Lenny, non merita le tue lacrime. Avanti, ora riprenditi e guarda verso il futuro, hai tutta una vita davanti, non permettere a delle persone false, di spegnere la tua luce meravigliosa! »

Quelle parole così cariche di affetto ma severe al contempo, scuotono Cara nel profondo. Come presa da una nuova carica di vitalità, si alza dal letto, ha gli occhi ancora arrossati dalle lacrime, è bellissima, pensa il narratore.

« Non pensavo che provassi ancora dei sentimenti per me, io che ti ho sempre ignorato e mi ostinavo a stare fra le braccia di un uomo che non mi ha mai amata… mentre rientravo a casa pensavo a te che non eri più al mio fianco e che, probabilmente, ti avevo perso per sempre…» Cara abbassa lo sguardo, le lacrime colmano ancora una volta i suoi occhi, avrebbe voluto buttarsi fra le sue braccia per consolarla, ma non può poiché lui è un essere immateriale.

« Narratore… perdonami per tutto ciò che ti ho fatto… solo ora mi sto rendendo conto che ti ho sempre amato, ma accecata com’ero dai miei sentimenti per Lenny, non l’avevo mai capito. Non voglio più mentire, ho sofferto molto la tua lunga assenza, era come se un vuoto si fosse formato nella mia anima, era la nostalgia… mi sono resa conto che senza di te non posso vivere…» Cara solleva il viso rigato dalle lacrime come per guardare negli occhi il suo interlocutore, pur sapendo che non è possibile.

« Cara… le tue parole mi lasciano senza fiato… purtroppo la vita ci è avversa e il destino ha voluto che io fossi un essere immateriale, un Ultracorpo, così come viene chiamata la nostra specie, la nostra relazione a livello fisico è impossibile. Ma potrò stare al tuo fianco sempre e comunque. Vivo in te, nella tua mente e questo mi permette di viverti ogni attimo. »

Cara stringe le braccia attorno al suo corpo come per simulare un abbraccio. È così che Cara e il narratore sono diventati inseparabili.

Yleniaely (ore 21:15 del 28/9/2021) – Piace a unallegropessimista

Finale E

Caro?

– Non c’è nessun caro .

Questo lo decido io.

– E tu chi saresti?

Indovina. Ti aiuto, fa’ attenzione.
Risate dal pianerottolo. Sul pavimento della stanza imballi sballàti. Mai sottovalutare un imballo. Il mistero, le potenzialità. Soprattutto in un Finale poi.

– Non può esserci un Finale adesso, lascio una porta aperta nel caso che Cara…

SBAM! Non tornerà, Caro. Il tuo sguardo appassionato ma limitato ha escluso certi amici di Cara e Lenny, ed eccomi qua.

– Io non ti vedo.

Lo so.
Caro crede ancora di essere un Narratore. Si sforza ma non capisce cosa è successo. Non può farlo perché è legato alle sue consuetudini narrative. Inutili.
Ero in quell’imballo, Caro. Ero ma non ero. Ora però sono.

– Ho mal di testa.

Lo so, Caro. Poi ti passa.

– Non ti ho vista uscire dall’imballo.

Indosso un muta integrale a specchio, Caro. Ma già non sono più qui, non più di quanto sia là.
Questo Caro lo capisce, ma ci sono dei passaggi troppo ostici per lui. Ha bisogno di logica. Della sua. Si sente perduto. Lo è.

– Ma cosa vuoi?

Voglio solo guardarti, Caro. Amarti da lontano, amare te e tutti i tuoi atteggiamenti e i tuoi piccoli vizi. Ti sentirai forse un po’ meno libero, ma la tua Narratrice si prenderà cura di te e ti regalerà un corpo giovane e prestante.
Caro sorride fra sé a quel pensiero, già pregustando momenti di estasi.

– Oh non cominciamo eh!

Ssst! Lascia fare a me.

ivano f (ore 2:30 del 29/9/2021) – Piace a silvia e ad alemarcotti

Finale F

VOCE FUORI CAMPO

“Il Narratore, nel buio d’una notte illuminata dalla luna, lasciò che Lenny fissasse la sua immagine riflessa nello specchio e in quel preciso istante Lenny intuì che il riflesso di Narratore non era altro che il suo Ego. Capì che Narratore mai si sarebbe sottomesso a nessuna rinuncia. Sfrontato, arrogante, sfacciato, con tutti e soprattutto con Cara di cui voleva possederne il corpo.

Lenny pensò subito a Cara e avrebbe voluto in quell’istante dirle tutto per metterla in guardia. Ma come avrebbe reagito Cara? Già, Lenny immaginava che a Cara sarebbe piaciuta una situazione misteriosa e intrigante, sarebbe andata fino in fondo per capire se il desiderio nascosto di Narratore, che pulsava nel suo Ego e nelle sue mutande, fosse per amore o soltanto per un desiderio carnale. Si ma perché, si sarebbe chiesta Lei? Cara era forse bella, interessante, intrigante a tal punto da scatenare la passione in quell’Ego così spudoratamente sfrontato? E allora Jane Fonda era interessante quanto Lei o soltanto una banale tattica utilizzata da Narratore per farla Ingelosire?

Lenny conosceva bene Cara, il suo interesse verso gli uomini così spavaldi, conosceva i suoi pensieri, le sue voglie, le pulsioni più recondite.

Lenny guardò Narratore e poi si guardò anche lui allo specchio. Ma vide la stessa immagine, quella di un uomo sottomesso, senza particolari pulsioni, senza interesse verso il piacere estremo e il godimento della carne e dello spirito. Lenny, ammise allo specchio guardando l’Ego di Narratore, che Lui non era così. E, in questo scontro con l’immagine di Narratore, a Lenny venne un’intuizione. Era forse il figlio dell’Ultracorpo? Il figlio nascosto dell’Ego, di Narratore?  Il figlio della colpa?

Lenny da quell’istante non ebbe più pace e capì che questa storia, l’intreccio con Cara, di Narratore, il suo Ego ultracorpale, sarebbe durata in eterno, non avrebbe mai avuto la parole fine. Oppure era soltanto un sogno, un’elucubrazione onirica da cui prima o poi si sarebbe svegliato?”

Giuseppe La Mura (ore 17:00 del 29/9/2021)

STORY-LENNY è un gioco di trame. Ecco qualche informazione in più QUI.

Si può giocare in diversi modi:

  1. Contributi interni alla singola puntata (comunque autoconclusiva);
  2. contributi di stravolgimento della trama complessiva;
  3. contributi esterni a piacere.

Per chi vuol cercare il pelo nell’uovo ammetto che sì, camuffate vi sono alcune pubblicità occulte… trovatele se ne siete capaci!
Ricordo mestamente che a chi tocca non s’ingrugna e che i botta e risposta sono leciti, anzi sono i benvenuti.
Da oggi è possibile attaccare trame a quelle altrui! Anche nelle puntate precedenti.

Poi ci sono i super supporti HARD e DIVERSAMENTEHARD alla trama, i divertenti Extra-Lenny 1, Extra-Lenny 2 e Extra-Lenny 4 e Extra-Lenny 5 di Andream2016 e l’Extra-Lenny 3 di Sara Provasi – Ma anche Film-Lenny, da un’idea di eleonorabergonti – (Grazie a tutti!)