Categorie
partnership

Vedemecum estivo (aggiornato!)

Segui il link per qualche bacio in più (immagine da qui)

Blog in modalità SERVIZIO PUBBLICO

È giugno! Dopo esser fiorite, le donne sono frutti stupendi pronti all’estate. Che sarà di questa esplosione della natura? Dipende anche dalle modalità di approccio di chi vorrà gioire della stagionalità dei doni.

Ciò che pubblicherò di seguito a molte potrà sembrare riduttivo, a molti potrà sembrare ridondante, sia come sia, una rottura del ghiaccio è d’uopo. Fiocchetti, nastrini e quant’altro al secondo incontro.

Evviva l’amore! Evviva l’estate! E che lo sforzo sia con voi! (cit.)

Buona lettura.

PS: qui si gioca e scherza; chi dovesse storcere il naso, è autorizzato a pensare che ciò scritto sia politicamente scorretto (e buonanotte).


Autore: Adriano

Approccio.
— L’angolo del Dottor Divago

Devo essere sincero: ci sono molti ragazzi e uomini che con le donne sono dei totali imbranati o, peggio, dei cagasotto.

Milioni e milioni di parole dette e scritte al telefono, mille giri di parole e poi, quando bisogna passare ai fatti, ecco che arrivano le scuse più assurde e imbarazzanti di questo mondo se non addirittura i silenzi.

Quindi adesso parlo proprio a voi, e vi spiego una cosa facile facile.

Se ad una donna ci tenete davvero tanto, e vi piace davvero tanto, invece di riempirla di parole vuote e inutili, prendetela per il fianco con una mano, e mentre lo fate accompagnatela con delicata decisione al muro. Nel frattempo la baciate profondamente con la lingua (ovviamente senza soffocarla!), mentre l’altra mano scivola giù in mezzo alle sue gambe. Non dimenticarti la zona del collo, da alternare i baci con piccoli morsi. Sussurrale anche qualcosa all’orecchio, ma anche qui non scordarti di baciarle il lobo!

Se in quel momento ha la gonna, con l’indice le sposti in un lato la mutanda, con il pollice massaggi la zona del clitoride e con il medio stimoli la parte sottostante fino a quando non sentirai il dito bello umido, segno che lei è pronta o quasi. Se invece ha i pantaloni, glieli sbottoni e fai scivolare giù per poi fare quello che ti ho detto di fare con la gonna.

Non scordare MAI, per NESSUNA ragione al mondo, di farla sentire desiderata, di farla sentire donna, la TUA donna, e di far uscire fuori la porca che è in lei.

Nel frattempo, mentre continui a baciarla e a stimolarla con una mano, con l’altra prendi deciso il suo seno infilandola sotto la maglia, e con un gioco di palmo e dita le strizzi e sfiori allo stesso tempo il capezzolo fino a quando non lo farai tuo con la bocca. Alterna soffi leggeri su di lui a lunghe leccate con colpetti e movimenti arrotolati della lingua.

Bocca che poi, dall’alto, dovrà passare giù, e gliela dovrai leccare con un gioco di lingua ora veloce a scatto ora più lentamente, andando su e giù come se fosse il frutto proibito più buono del mondo e da cui ti disseterai. Anche qui, mentre cerchi di farla tua, dalle ogni tanto delle pacche sul culo e in ogni caso tieni le natiche con le mani. Bacia anche, se te lo ricorderai, l’interno coscia.

E dopo aver fatto questo….. devo dirti tutto io? Un po’ di fantasia, suvvia!

Approccio. — L’angolo del Dottor Divago

Il consiglio in più!

Centoquarantadue
Il ragazzo la sa lunga… Io ero già partita quando era ancora sul collo. 10 e lode. Unico appunto: le pacche sul culo, anche no, grazie. Ma è questione di gusti.
Allora aggiungo l’incavo del gomito e l’interno del ginocchio, che pochi conoscono come zona erogena, ma che con il giusto approccio possono dare ottimi risultati.

Adriano Volendo anche il polso, se sfiorato con le dita o inumidito con la punta della lingua, succhiarle le dita mentre la si guarda negli occhi, i baci sull’ombelico, i massaggi alla nuca, ai capelli e/o alle dita dei piedi, oppure alla schiena, usando bene le mani, la lingua o addirittura tutto il petto (in quel caso l’olio è d’obbligo, ma per cose più particolari c’è sempre il miele) con movimenti e respiri lenti e profondi.

andream2016 Mmmhhh però devi considerare che ogni umano ha normalmente due mani … quindi tetta e passera insieme mentre si bacia il collo è assai fattibile.

Immagine esplicativa gentilmente prodotta da andream2016

175 risposte su “Vedemecum estivo (aggiornato!)”

Volendo anche il polso, se sfiorato con le dita o inumidito con la punta della lingua, succhiarle le dita mentre la si guarda negli occhi, i baci sull’ombelico, i massaggi alla nuca, ai capelli e/o alle dita dei piedi, oppure alla schiena, usando bene le mani, la lingua o addirittura tutto il petto (in quel caso l’olio è d’obbligo, ma per cose più particolari c’è sempre il miele) con movimenti e respiri lenti e profondi.

Piace a 2 people

Chiedo gentilmente alla presente ditta platea dopo quanto tempo dalla conoscenza si può infilare una mano sotto le mutandine e due dita dentro la passera senza essere accusati di essere sessisti o peggio? (sempre che lei ci stia, ça va sans dire)

Piace a 2 people

Sì, ci ho pensato anche io. 15 minuti è un buon compromesso se la Signora mostra di gradire esprimendosi anche gutturalmente, ma la manovra è comunque a rischio schiaffo. Potrebbe, in caso di dubbio, servire invertire le priorità e avere così lo studio del seno anticipato. Ma lascio l’argomento aperto ad altri contributi. 😎

Piace a 1 persona

Però talvolta l’ardimento chiama ardimento. E siamo a punto e a capo. Poi lo sai, ci son quelle dei capelli, della schiena, dei piedi, del gomito… Una mappa preliminare sui preliminari aiuterebbe, in primissima battuta 🤔

Piace a 1 persona

Davvero non vorrei farlo -e di certo non intendo far partire una discussione da questo commento- ma mi vedo costretto a intervenire.

Mi sembra di sentire qua un certo odore di cagasottofobia. Si intravede nell’Adriano, dietro un malcelato disprezzo, la paura che la donna che lui sta intrattenendo con un approccio quasi manualistico abbia in essere una relazione di livello superiore (livello a cui forse lui finge di non essere interessato) con un cagasotto. E probabilmente ha ragione a spaventarsi, probabilmente i sospiri della donna sono in realtà rivolti al cagasotto a cui vuole così bene, e lui grazie a quel misterioso legame che li unisce riuscirà a captarli tramite la sua piccola antenna.
Numerosi studi scientifici dimostrano che:
le antenne dei cagasotto, benché piccole, sono comunque funzionali allo scopo;
durante le 48 ore successive al ricevimento dei sospiri dalla sua donna ogni cagasotto perde in media mezza diottria per occhio.

"Mi piace"

Benvenuti alla nostra rubrica quotidiana “Il cliché del giorno”. Vi terremo compagnia per le prossime quattro ore partendo dal noto detto “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”, facendovi prima ascoltare ventisei interviste di falsi sordi certificati che fanno scena muta, seguirà poi un breve concerto di musica da camera per far scendere il livello di adrenalina, e termineremo con uno scoppiettante appuntamento con Meteo Pessimista. Scarica gratis l’app di Meteo Pessimista per rimanere costantemente aggiornato. Meteo Pessimista: il maltempo dove e quando vuoi.

Piace a 1 persona

ahahahah! Super! 😀
Dai, dai, mi piace il programma! Ma i finti sordi in mutismo davvero non vogliono sentire? Ma la musica da camera fa dormire però…
Il Meteo Pessimista: birichino! 😛
😀

"Mi piace"

Come potrei spiegartelo in breve? Il mio còmpito lì è solo di assicurarmi che quando se ne vanno abbiano spento le luci! La musica da camera serve per far calare l’adrenalina dovuta alle interviste mute -mica vorrai che agli ascoltatori venga un infarto! 😀

Piace a 1 persona

Certo che tra mutismo e sordità farlocchi di adrenalina ne circola parecchia, c’è tutto da tenere sotto controllo! Metti che scappi la parola sbagliata (rivelatoria)? Palpitazioni! 😮

"Mi piace"

Eh in realtà mi hanno detto che è un casino mettermi in regola perché non è facile inquadrare il mio ruolo… eh sì persino io ho capìto che non me la raccontano giusta, ma a me piace lì e non mi importa e poi… ssst parliamo piano… dicevo che io mi vendico facendogli…. scherzi telefonici! Lo so lo so sono troppo perfido, sono quasi un criminale, sono… oddio sono patetico. Mi viene da piangere.

Piace a 1 persona

gli scherzi telefonici vanno bene… se fatti a modo sono delle vere opere d’arte. Su, non piangere e pren… di il mio fazz… (tutto questo mocio!) ecco, sì, tienilo pure 😛

"Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.