Categorie
racconti racconti brevi

Melville

Quando lessi Melville accadde qualcosa di strano.

Non ricordo la mia età, solo ciò che fu.

Appassionatami come mai prima ai personaggi, decisi di stringere con loro un patto. Sì, non è procedura comune, ma questi uomini ricchi di sfumature ambigue avevano alimentato una curiosità caparbia e capricciosa. All’epoca non mi resi conto della conseguenze, eppure fatico a condannarmi, perdonando sempre ogni decisione al limite.

Il patto dicevo, pensai potesse essere una buona idea e lo proposi. Si raccolsero per un tempo lasso e ciascuno mi portò poi una personale risposta. Giusto. Ci salutammo nell’ora incerta e mi dimenticai di loro.

Il patto dicevo, il parto di una mente giovane e ambiziosa di sostanza, in sfida, amante del gioco proibito, lo formulai in questi termini: sarò in grado d’incontrarvi nella vita, promettetemi di farvi riconoscere.

Così è stato. E non è stato facile. Così è.

Oggi uno di loro si è reso riconoscibile e come ogni altra volta il boccone è sceso amaro.

Le sue parole sono scivolate semplici, sincere, modeste e le rispetto come si rispetta l’opera di un genio: “Preferirei di no.”

44 risposte su “Melville”

“I would prefer not to” la traduzione ha fatto discutere per molto tempo come la risposta in se! A me è sempre piaciuto molto questo scrivano, ma io non faccio testo perché a dire il vero non penso che chiedersi il perché della risposta serva a qualcosa!! Bel pezzo

Piace a 1 persona

resto senza parole a leggerti. Mi piace ciò che scrivi e adoro leggere anche i commenti. Sei circondata da bella gente.. persone acute e colte, come lo sei tu, del resto. Poni problematiche che hanno della filosofia alla base (scusa se la chiamo così)..e io amo riflettere :-)..e amo imparare

Piace a 1 persona

se è un effetto non cercato vuol dire che sei così abile tanto da innescare processi di riflessione in modo naturale. Mi lusinga quel che dici su di me, in realtà non sono una lettrice così attenta e nemmeno tanto costante.. a volte ci sono e a volte sparisco anche per lunghi periodi. Ma ci provo a fare del mio meglio 🙂 grazie ❤

Piace a 1 persona

il blog è sempre stato un bel luogo dove confrontarsi e dialogare civilmente. Pensa che io l’ho visto nascere, nel 2000 e più o meno ci sono sempre stata. All’inizio era molto difficile vivere la blogosfera, adesso è proprio bello!

Piace a 1 persona

pensa che per editare usavamo l’HTML..poi Splinder (ed erano tempi d’oro del blog) poi trasferii tutte le mie cose su Ioblogg e da lì altro trasferimento su Worpress. Non immagini che faticaccia, ma nei miei archivi ci sono ancora visualizzabili i post di una ventina di anni fa. (basta andare su “archivi” sulla mia pagina). Senti, io non ricordo se mi hai detto che nome ti posso mettere per inserirti nella mia lista di amici, sul mio blog.

Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.