Categorie
racconti racconti brevi

Speciosità dei rapporti

(immagine da qui)

«Non ti vedo, dove sei?»

«Sono qui, raggiungimi!»

«Ma non ti vedo…»

«Dai!»

La mano s’immerge in un latte nero. Cercando il corpo morbido ne teme l’impatto. La stanza s’illumina e tutto cambia colore. Una voce di donna chiede.

«Cosa stai facendo Amore?»

«Cerco la mozzarella mamma.»

«Ma ti ho sentito parlare.»

«Sì, parlavo con lei.»

«Tesoro, lo sai che poi non riesci a mangiarla.»

88 risposte su “Speciosità dei rapporti”

Il latte delle mozzarelle? O il latte+? O il latte+ delle mozzarelle?
Comunque ora inizia a formarsi un quadro più preciso di certe situazioni! 🤣

Piace a 1 persona

Ecco, non guarderò più una mozzarella come prima….
Semplicemente stupendo!
Eh onestà e rispetto sarebbero basilari.
Anche verso le mozzarelle! Ed il latte, ovviamente.
💕😘

Piace a 3 people

Bollono grandi progetti, visioni del mondo, interpretazioni, riti, parrucche, espiazioni, scritture da tramandare, giochi a premi! Niente sarà più come prima, la mozzarella convertirà con il suo candore e con il suo sap…no, quello è proibito, vero ,🙄😘

"Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.